LAVORO - MAGGIO 2017

 LE ULTIME NOVITÀ

Unioni civili e ANF

 

 

 

 

 

 

 

 

Circolare INPS n. 84
del 5 maggio 2017

L’INPS ha fornito chiarimenti in merito a:

  • individuazione del nucleo di riferimento per le unioni civili;
  • determinazione del reddito complessivo per i nuclei familiari composti da genitori conviventi;
  • diritto all’assegno per congedo matrimoniale.

In particolare, in caso di un nucleo in cui solo una delle due parti dell’unione è lavoratore dipendente o titolare di prestazione previdenziale, si precisa che, al pari del diritto riconosciuto nell’ambito del matrimonio per il coniuge non separato legalmente ed effettivamente, vanno riconosciute le prestazioni familiari per la parte dell’unione civile priva di posizione tutelata.

Certificato di gravidanza ed interruzione di gravidanza on-line

 

 

 

 

 

Circolare INPS n. 82
del 4 maggio 2017

Con la trasmissione telematica dei certificati di gravidanza la lavoratrice non è più tenuta alla presentazione degli stessi in formato cartaceo all’INPS e al datore di lavoro. Il datore di lavoro potrà consultare la certificazione, previa autenticazione con PIN/CNS ed inserimento del codice fiscale e del numero di protocollo del certificato, attraverso l’apposita applicazione esposta sul sito dell’INPS. Riguardo i tempi di attuazione delle predette disposizioni si prevede un periodo transitorio di 3 mesi (fino ai primi di agosto), durante il quale al medico è consentito il rilascio del certificato con modalità cartacea.

CIGO: criteri per la concessione

 

 

 

 

 

Messaggio INPS n. 1856
del 3 maggio 2017

In materia di CIGO sono fornite le linee guida riguardo a:

  • eventuale supplemento istruttorio per le domande di CIGO respinte in carenza di elementi di valutazione;
  • qualificazione del requisito relativo all’avvenuta ripresa lavorativa e sue implicazioni in ambito all’istruttoria;
  • ripresa lavorativa in caso di mancanza di lavoro e successive nuove commesse;
  • eventi meteo e bollettini, gelo, temperature percepite;
  • lavorazioni particolari.

Utilizzo del congedo di paternità facoltativo nel 2017

 

Messaggio INPS n. 1581
del 10 aprile 2017

L’Istituto precisa che il congedo facoltativo per i padri lavoratori dipendenti può essere fruito nei primi mesi dell’anno 2017 solamente per gli eventi (parto, adozione e affidamento) avvenuti nell’anno 2016.

 

 

COMMENTI

Il 24 aprile 2017 sono entrate in vigore le disposizioni contenute nel Decreto Legge n. 50/2017 (c.d. “Manovra correttiva”) tra le quali preme evidenziare, in particolare, quelle relative al rilascio del DURC ed ai premi di produttività.

 

DURC

L’articolo 54 del DL n. 50/2017 contiene alcune precisazioni in materia di rilascio del DURC in caso di adesione alla procedura di rottamazione dei ruoli.

Più precisamente, fermi restando gli altri requisiti di regolarità, viene precisato che:

In aggiunta a quanto sopra viene precisato che in caso di mancato, insufficiente o tardivo pagamento dell’unica rata o di una delle rate previste nel piano, i DURC rilasciati saranno annullati dagli Enti preposti alla verifica.

 

PREMI DI PRODUTTIVITA'

L’articolo 55 del DL n. 50/2017 dispone, con riferimento alle aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro,

Sulla medesima quota, non è dovuta alcuna contribuzione a carico del lavoratore.

Per espressa previsione legislativa, la misura agevolativa sopra indicata opera per i premi e le somme erogate in esecuzione dei contratti sottoscritti successivamente alla data di entrata in vigore del decreto (24 aprile 2017).

Per i contratti stipulati anteriormente a tale data continuano ad applicarsi le vecchie disposizioni già vigenti alla medesima data (pertanto trova applicazione la contribuzione piena a carico azienda).

 

 

 

 

 

 

 

 

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA DEI COOKIE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL'UTILIZZO DEI COOKIE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER SAPERE COME MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA PRIVACY&COOKIE POLICY.