LAVORO - AGOSTO 2018

 

LE ULTIME NOVITÀ

 

DPA: aggiornata ed implementata la procedura

 

 

Messaggio INPS n. 3082
del 3 agosto 2018

L’INPS ha comunicato l’introduzione di un nuovo processo di gestione per la verifica della regolarità contributiva nell’ambito della Dichiarazione preventiva di Agevolazione, entrata in vigore lo scorso 9 luglio. In particolare, viene precisato il funzionamento dell’applicativo con l’introduzione di un sistema di “semafori”, i cui colori identificheranno la situazione vigente per l’azienda interessata.

Sgravio contributivo per misure di conciliazione di tempi di vita e lavoro: istruzioni per il 2018

 

 

 

 

Circolare INPS n. 91
del 3 agosto 2018

Sono illustrate le condizioni di accesso e le modalità di richiesta, a valere sulle risorse per l’anno 2018, dello sgravio contributivo per i datori di lavoro che stipulino contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori. Preme evidenziare, in particolare, che:

  • lo sgravio spetta con riferimento ai contratti aziendali stipulati dal 1° novembre 2017 al 31 agosto 2018;
  • i datori di lavoro interessati devono inviare telematicamente la domanda all’INPS entro il 15 settembre 2018.

Gli anticipi di cassa (rimborsi spese) corrisposti in contanti

 

 

 

Nota INL n. 6201 del 16 luglio 2018

L’INL precisa che gli anticipi di cassa relativi a spese che i lavoratori sostengono nell’interesse dell’azienda e nell’esecuzione della prestazione (quali, ad esempio, i rimborsi per spese di viaggio, vitto e alloggio) possono essere corrisposti in contanti. Il divieto operativo dal 1° luglio 2018 riguarda, infatti, esclusivamente gli elementi della retribuzione.

Al via il credito d’imposta per la formazione 4.0

 

 

 

 

MISE, Decreto 4 maggio 2018

Sono fornite le disposizioni attuative del credito d’imposta a favore delle imprese che effettuano, nel 2018, spese di formazione dei dipendenti nel settore delle tecnologie previste dal Piano Nazionale Industria 4.0. L’agevolazione è pari al 40% delle spese relative al costo aziendale del personale dipendente per il periodo occupato nella formazione e spetta fino ad un massimo annuo di 300.000,00 euro per ciascun beneficiario.

Licenziato per abuso nell’utilizzo dei permessi 104

 

 

 

Corte di Cassazione ordinanza n. 18293 dell’11 luglio 2018

In materia di licenziamento per giusta causa, la Corte di Cassazione ha statuito la legittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente che, assentatosi per assistere un familiare ai sensi della Legge n. 104/1992, viene trovato in una nota località turistica e non fornisce valide giustificazioni per la sua condotta. Viene ribadito che spetta al lavoratore dimostrare di non aver abusato dei permessi concessi per l’assistenza ai familiari.

 

 

 

COMMENTI

 

L’INPS, con la pubblicazione sul proprio portale della guida alla certificazione di malattia ed alle visite fiscali per l’anno 2018, riepiloga le indicazioni operative per una corretta gestione dell’evento da parte di lavoratori e datori di lavoro. In particolare, viene confermato che la prestazione di malattia è riconosciuta dal giorno di rilascio del certificato o nell’ipotesi di visita domiciliare dal giorno precedente la sua redazione (solo se feriale), quando espressamente indicato dal medico.

CERTIFICAZIONE DI MALATTIA

La redazione del certificato di malattia spetta al medico curante che provvede, altresì, alla sua trasmissione telematica all’INPS entro il giorno successivo a quello in cui è avvenuta la visita. Ai fini della verifica dell’esattezza dei dati riportati nella certificazione, nonché della sua corretta trasmissione, al lavoratore è consentito visualizzare il certificato medico ed il relativo attestato privo di diagnosi, mediante accesso nei servizi on line del sito dell’Istituto con le proprie credenziali:

  • codice fiscale e Pin o Spid per la consultazione del certificato;
  • codice fiscale e numero di protocollo per la consultazione dell’attestato.

D’altra parte il datore di lavoro può visualizzare l’attestato di malattia mediante i servizi presenti sul sito www.inps.it.

 

 

Nell’ipotesi di ricovero o accesso al Pronto soccorso, il rilascio della certificazione attestante il periodo di degenza (e l’eventuale successiva prognosi di malattia) va richiesta alla Struttura ospedaliera, la quale, se impossibilitata al rilascio del certificato telematico, provvede alla consegna di un certificato cartaceo (di cui va accertata la correttezza dei dati riportati) al lavoratore che, a sua volta, deve trasmettere entro 2 giorni all’INPS e al datore.

 

In presenza di patologie di natura specialistica che determinino incapacità al lavoro, è ammessa la produzione di un’unica certificazione circa la necessità di cicli di cura ricorrenti (da inviare all’INPS e al datore prima dell’inizio della terapia, indicando i giorni previsti per la loro effettuazione). Al lavoratore è fatto obbligo della presentazione di periodiche dichiarazioni della struttura sanitaria con il calendario delle cure eseguite.

Anche le assenze dal lavoro per le terapie vanno certificate nelle consuete modalità: in via telematica o, in caso di impossibilità, attraverso certificazione cartacea.

 

FASCE DI REPERIBILITà

Le fasce orarie di reperibilità da rispettare per le visite mediche di controllo (disposte d’ufficio dall’Istituto o su richiesta dei datori di lavoro), anche nei giorni festivi, di sabato e domenica, sono differenziate, ovvero:

  • dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00 per i lavoratori del settore privato;
  • dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 per i lavoratori del settore pubblico.

Al lavoratore privato è concesso assentarsi dall’indirizzo di abituale dimora durante le fasce orarie di reperibilità in caso di:

  • necessità di sottoporsi a visite mediche generiche urgenti e ad accertamenti specialistici non effettuabili in orari diversi da quelli compresi nelle fasce;
  • provati gravi motivi personali o familiari;
  • cause di forza maggiore.

 

RIENTRO ANTICIPATO

Qualora si intenda rientrare al lavoro prima della fine della prognosi indicata sul certificato, va chiesta la rettifica della stessa al medico che ha redatto il certificato, da inoltrare all’INPS mediante il servizio di trasmissione telematica. Nessun certificato può essere rettificato se è terminato il periodo prognostico originariamente assegnato.

 

 

 

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI AGOSTO 2018

 

LuNEDì 20

Ritenute IRPEF mensili

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle ritenute alla fonte operate da tutti i datori di lavoro, sostituti d'imposta, sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, corrisposti nel mese di luglio 2018.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali, a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di luglio 2018.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili Gestione separata

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento alla Gestione separata dei contributi dovuti su compensi erogati nel mese di luglio 2018 a collaboratori coordinati e continuativi.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS gestione ex-ENPALS mensili

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di luglio 2018.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPGI mensili

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei giornalisti professionisti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di luglio 2018.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Accise”.

Autoliquidazione INAIL

Versamento III rata premi INAIL.

Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Addizionali

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle addizionali regionale/comunale su redditi da lavoro dipendente (luglio 2018).

 

 

VENERDì 31

INPS gestione ex-ENPALS – Denuncia contributiva mensile unificata

Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata delle somme dovute e versate, relative al mese di luglio 2018, a favore dei lavoratori dello spettacolo.

Invio tramite Flusso UNIEMENS.

Invio telematico del Flusso UNIEMENS

Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile UNIEMENS dei dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co., lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese di luglio 2018.

Presentazione all’INPS del Flusso UNIEMENS tramite Internet.

Contributi FASI

Ultimo giorno utile per effettuare il versamento al FASI dei contributi integrativi per i dirigenti industriali relativi al trimestre luglio – settembre 2018.

Versamento tramite bollettino di c/c postale predisposto dal FASI.

Modello 730 – Operazioni di conguaglio

Entro tale data il sostituto trattiene/rimborsa al dipendente le somme risultanti dal prospetto di liquidazione o dal Mod. 730-4 (busta paga di luglio erogata nel mese di agosto).

Stampa libro unico

Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di luglio 2018.

 

 

FESTIVITÀ CADENTI NEL MESE DI AGOSTO 2018

Mercoledì 15: Festa dell’Assunzione

Eventuali festività legate alla ricorrenza del Santo Patrono.

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA DEI COOKIE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL'UTILIZZO DEI COOKIE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER SAPERE COME MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA PRIVACY&COOKIE POLICY.