CANONE SPECIALE RAI

Da tale comunicazione si rileva che sono tenuti al pagamento del canone speciale coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare.

Il Ministero dello Sviluppo Economico con sua nota  del 22 febbraio 2012 ha specificato che cosa debba intendersi per “apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni”,   che vengono dettagliate nella Tabella 1 della presente circolare.

Tabella 1 : Tipologie di apparecchiature e assoggettazione al pagamento del Canone.

Chi fosse in possesso di apparecchi soggetti al canone speciale,  è soggetto al pagamento di un canone differenziato  a seconda della tipologia di attività esercitata (vedi Tabella 2)

Tabella 2: Importi dei canoni per l'anno 2014 a seconda dell'attività esercitata.

Chi esercita l’attività in più sedi dovrà stipulare un canone per ogni sede.

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA DEI COOKIE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL'UTILIZZO DEI COOKIE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER SAPERE COME MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA PRIVACY&COOKIE POLICY.