LAVORO - NOVEMBRE 2017

Novità anno 2018: incentivo occupazione, soglie e limiti bonus Renzi, ecc.

Leggi tutto...

LAVORO - OTTOBRE 2017

Obbligo di comunicazione all'INAIL di infortuni anche con prognosi fino a tre giorni

                                                                       LE ULTIME NOVITÀ

 

Contratti di solidarietà: al via la riduzione contributiva del 35%

 

 

 

 

 

 

 

Decreto Interministeriale n. 2
del 27 settembre 2017

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto relativo alla richiesta di riduzione contributiva spettante alle imprese che abbiano avuto nel corso del 2014, 2015, 2016, 2017 un contratto di solidarietà difensivo. La riduzione contributiva, pari al 35% della contribuzione dovuta a carico impresa, spetta in riferimento ai soli lavoratori per i quali la riduzione della prestazione ordinaria sia superiore al 20% dell’orario normale di lavoro. Le domande, presentate solo telematicamente, andranno inoltrate tra il 30 novembre e il 10 dicembre 2017 compresi e l’assegnazione del beneficio seguirà un criterio cronologico fino ad esaurimento dei fondi stanziati.

Omesso versamento delle ritenute previdenziali: indicazioni

 

 

 

 

Lettera Circolare INL n. 8376
del 25 settembre 2017

L’omesso versamento delle ritenute previdenziali sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti e sui compensi dei collaboratori coordinati e continuativi per un importo superiore a euro 10.000 annui è punito con la reclusione fino a 3 anni e con la multa fino a euro 1.032. Si precisa che ai fini della determinazione del periodo di riferimento per l’individuazione dell’importo complessivo delle ritenute previdenziali non versate va utilizzato il criterio di competenza.

Prestazioni occasionali nel settore agricolo: piattaforma telematica

 

Messaggio INPS n. 3662
del 25 settembre 2017

La procedura informatica consente ora alle imprese agricole di indicare la durata della prestazione con riferimento a un arco temporale non superiore a tre giorni, secondo un calendario giornaliero, con indicazione del numero di ore complessive di utilizzo del lavoratore nell’arco temporale indicato.

Conciliazione tempi di vita e lavoro: sgravio contributivo

 

 

 

 

Decreto Ministero del Lavoro e MEF del 12 settembre 2017

Il Decreto riconosce sgravi contributivi ai datori di lavoro privati che prevedano, nell’ambito di contratti collettivi aziendali depositati alle DTL, misure di conciliazione tra vita professionale e vita privata dei lavoratori innovative e migliorative rispetto a quanto già previsto dai CCNL di riferimento o dalle disposizioni vigenti. Il beneficio potrà essere riconosciuto in relazione a contratti sottoscritti e depositati a decorrere dal 1° gennaio 2017 e non oltre il 31 agosto 2018.

 

 

COMMENTI

 

Da giovedì prossimo, 12 ottobre 2017, scatta l’obbligo, per i datori di lavoro, di comunicare all’INAIL, in via telematica, gli infortuni con prognosi fino a tre giorni, fino ad oggi esclusi da qualsiasi obbligo di segnalazione all’Istituto.

L’obbligo va adempiuto entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico.

 

COMUNICAZIONE E DENUNCIA

Per espressa previsione del D.Lgs n. 81/2008, i datori di lavoro sono tenuti a trasmettere in via telematica all’INAIL

  • entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, la comunicazione ai fini statistici e informativi, contenente i dati e le informazioni relativi agli infortuni sul lavoro che comportino l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento e
  • entro due giorni dalla ricezione del certificato medico, la denuncia ai fini assicurativi, degli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza dal lavoro superiore a tre giorni. Rispetto a tali eventi, l’obbligo di comunicazione ai fini statistici e informativi, si considera, comunque, assolto per mezzo della predetta denuncia.

Posto che l’obbligo di denuncia, ai fini assicurativi, degli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza dal lavoro superiore a tre giorni, da effettuarsi entro due giorni dalla ricezione del certificato medico in via telematica, rappresenta la conferma di un obbligo già in vigore, la novità, rimasta inattuata fino ad oggi, è rappresentata dall’ulteriore obbligo, in capo ai datori di lavoro, di comunicare, ai fini statistici e informativi, anche gli infortuni sul lavoro che comportino l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

 

 

Si tratta, in tale ultima ipotesi, di infortuni il cui indennizzo rimane interamente a carico del datore di lavoro (si risolvono nel periodo di carenza) in quanto, non superando i 3 giorni di prognosi, non fanno scattare l’intervento dell’INAIL.

 

Dopo numerosi rinvii, il 12 ottobre 2017 entrerà in vigore l’obbligo di comunicazione, a fini statistici e informativi, degli infortuni sul lavoro con prognosi breve (eventi che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno escluso quello dell’infortunio).

Di seguito si riepilogano gli obblighi di comunicazione e denuncia degli infortuni sul lavoro con la relativa decorrenza:

 

Durata prognosi infortunio

Obblighi a carico datore di lavoro in caso di infortunio sul lavoro

Decorrenza

Superiore a 3 giorni

Denuncia all’INAIL, entro 2 giorni dalla ricezione del certificato medico in via telematica

Obbligo già in vigore

Almeno 1 giorno escluso quello dell’infortunio

Comunicazione all’INAIL, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico in via telematica

A decorrere dagli infortuni occorsi dal 12 ottobre 2017*

 

*    Rispetto agli eventi che comportino un’assenza dal lavoro superiore a tre giorni, escluso quello dell’infortunio, l’obbligo di comunicazione si considera, comunque, assolto per mezzo della denuncia di infortunio.

 

L’assolvimento all’obbligo di comunicazione da parte dei datori di lavoro consentirà all’INAIL di tenere monitorati tutti gli eventi di infortunio sul lavoro, indipendentemente dalla relativa durata, e, dunque, anche quelli che comportano un’assenza di durata inferiore a tre giorni per i quali non sussiste l’obbligo di invio della denuncia.

 

 

Ciò assume particolare rilevanza specie dopo l’abolizione dell’obbligo di tenuta del registro infortuni, con decorrenza 23 dicembre 2015, sul quale, si ricorda, andavano annotati cronologicamente tutti gli infortuni sul lavoro occorsi ai lavoratori che comportassero l’assenza di almeno un giorno.

Leggi tutto...

NOVITA' FISCALI OTTOBRE 2017

Spesometro, dichiarazioni intento, Intrastat, POS...

Leggi tutto...

NOVITA' FISCALI SETTEMBRE 2017

Comunicazione trimestrale delle liquidazioni IVA, Spesometro, Notifica Acc.to

 

Leggi tutto...

LAVORO - AGOSTO 2017

Le ultime novità

Leggi tutto...

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA DEI COOKIE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL'UTILIZZO DEI COOKIE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER SAPERE COME MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA PRIVACY&COOKIE POLICY.